Mario Barigazzi – Barimar

Barimar, all’anagrafe Mario Barigazzi nasce nel 1925 e appartiene a quel gruppo di fisarmonicisti che rappresentano l’età d’oro delle sale da ballo e della musica popolare italiana. Quell’epoca d’oro in cui le orchestre, di tutte le dimensioni, da quella “leggera” al quartetto dove figuravano fisarmonicisti-capi orchestra i cui nomi conosciamo tutti: Gigi Stok, Nando Monica, Gorni Kramer, Wolmer Beltrami, Edoardo Lucchina, Iller Pattacini, per citarne alcuni. Barimar è niente di meno che una leggenda-vivente. Le sue registrazioni si trovano in tutto il mondo. Nonostante l’età ha ancora l’energia di un uomo con metà dei suoi anni e i suoi poteri musicali non sono diminuiti. Un grande talento, ma rimane una persona molte umile e simpatica. Oggi le cosiddette orchestre di “Ballo Liscio” possono vantare anche loro degli ottimi musicisti, ma purtroppo le loro prestazioni sono raramente dal vivo, e nella maggior parte dei casi quando suonano dal vivo spesso si sovrappongono a una base musicale digitale, e in alcuni casi i musicisti mimano sopra a una registrazione. Pochi riescono a eguagliare le orchestre di quell’epoca d’oro, dove il leader di solito arrangiava la musica per il suo ensemble. Ogni complesso aveva un arrangiamento “su misura” della musica popolare del giorno e ogni fisarmonicista aveva la propria identità, la propria impronta musicale che era inconfondibile. Ma questa è solo una parte della sua storia. Il suo nome continua a saltar fuori in tutti i tipi di registrazioni con molte formazioni differenti. Ha composto molti pezzi nella sua lunga carriera e continua a comporne e registrarne di nuovi e originali per fisarmonica solista. La Domenica di Pasqua 2014 gli è stato donato “L’Angelo del Correggio” dal Comune di Parma, in riconoscimento del suo lavoro.

Gli spartiti del Maestro Barimar sono in vendita qui.

Gli altri componenti

Agide Bandini – Contrabbasso

Domenico Fontana – Percussioni

Marina Mammarella – Violino

Iuri Vallara – Fisarmonica